Confronto huawei p9 samsung s7

CONFRONTO HUAWEI P9 SAMSUNG GALAXY S7: QUALE COMPRARE?

confronto

Confronto Huawei P9 e Samsung Galaxy S7 sono due smartphone tra i migliori mai costruiti prima, in grado di regalare un livello da top di gamma sotto praticamente ogni punto di vista. In questo articolo parleremo dei due prodotti sotto diversi punti di vista.

DESIGN. Entrambi i prodotti hanno l’idea di ammorbidire le linee dei devices precedenti: mentre Samsung ha deciso di modellare ulteriormente il disegno dell’S6 (il risultato è un prodotto dalle linee uniformi e armoniose tra loro), i disegnatori Huawei hanno osato di più con una copertura leggermente curva sullo schermo.

DISPLAY. Entrambi hanno lavorato al meglio per assicurare il miglior rapporto tra schermo e superficie. Lo schermo Huawei è un LCD IPS da 5.2 pollici, 1920×1080 pixel di risoluzione e 424 ppi. L’S7 monta un display SuperAmoled da 5.1 pollici, 1440×2560 pixel di risoluzione e 576 ppi. Entrambi gli schermi, seppur dotati di tecnologia differente, sono ottimi.

PROCESSORE. Huawei ha dotato il suo top di gamma del SoC HiSilicon Kirin 955, octa-core da 2,5 Ghz a 64 bit con 3 o 4 gb di RAM e 32 o 64 gb di memoria interna; l’S7 monta invece l’Exynos 8890 octa-core a 64 bit da 2,3 Ghz, corredato da 4 GB di RAM. Insomma il meglio che le aziende hanno prodotto.

 COMPARTO MULTIMEDIALE. La fotocamera Huawei, nata in collaborazione con Leica, è doppia con lenti summarit asferiche, doppio flash LED e due sensori da 12 Megapixel ciascuno, uno RGB e l’altro monocromatico. Il Samsung S7 invece ha una sola lente con un sensore Dual Pixel da 12 megapixel, con apertura f 1.7 in grado di acquisire molta luce.

BATTERIA. Il P9 monta una batteria non removibile da 3000 mAh, la stessa dell’altro top di gamma l’S7, che permette ad entrambi i dispositivi di arrivare a tarda serata senza troppi problemi.

SOFTWARE. La TouchWiz di Samsung è stata rivista completamente per essere più leggera e pratica da utilizzare, mentre la EMIUI 4.1 di Huawei è apprezzata per il funzionamento semplice, fluido ed intelligente.

Quale smartphone comprare?

I due smartphone sono due top di gamma quindi si equivalgono sotto molti punti di vista: le prestazioni sono davvero simili tra loro. Alcuni aspetti che ci spingono all’acquisto del Huawei P9 sono la presenza della porta infrarossi e della Duo Camera che offre un’esperienza multimediale completa e soddisfacente, in grado di poter rivaleggiare con fotocamere compatte nell’esperienza d’uso e nei risultati ottenuti. Da parte sua, l’S7 ci attira per la qualità dei materiali e del design, lo schermo che rendono il terminale più snello e bello da vedere. Al momento il miglior prezzo per i due smartphone è: il P9 a 549,99 euro su Mediaworld e ePrice, mentre l’S7 a 547,90 euro su Acquistabene.com.

Stampanti portatili

Stampanti portatili

stampanti-portatiliLe stampanti portatili sono delle stampanti molto compatte e maneggevoli che possono essere alimentate a batteria e usate in mobilità, anche quando non c’è una presa elettrica a disposizione.

Possono stampare documenti sia in bianco e nero che a colori e lavorano senza alcun tipo di problema con i fogli in formato A4, quelli che usi normalmente nella stampante di casa o dell’ufficio. Non sono ancora diffusissime ma nei negozi se ne vedono sempre di più.

Libertà, mobilità ed efficienza: le stampanti portatili offrono numerosi vantaggi nel mondo del lavoro moderno. Le transazioni possono essere concluse sul posto, quando l’interesse dei clienti è ancora alto. I costi e i tempi diminuiscono, la sicurezza è maggiore. Con la sua gamma PJ-700, Brother offre questo e molto di più. Le stampanti Brother possono essere collegate a computer, smartphone, PDA e tablet tramite Wi-Fi, USB e Bluetooth. Il lavoro sul campo non è mai stato così facile: le stampanti portatili rappresentano la soluzione perfetta per polizia, ambulanze e vigili del fuoco, offrendo la possibilità di stampare documenti medici, multe, riducendo errori di trascrizione.

L’ufficio mobile è una realtà in costante espansione e rappresenta una modalità di lavoro inevitabile per i professionisti sempre in movimento. Per raggiungere la massima produttività può essere necessario dotarsi di una stampante portatile in grado di produrre su carta – in ogni occasione e rapidamente – documenti e immagini. In prova quattro modelli di dimensioni e peso contenuti, comodamente trasportabili e dotati di batteria per assicurare un impiego itinerante.

Amazon workmail all’attacco di Gmail


Amazon all’attacco di Gmaill, nasce Workmail, il servizio di email-business

amazon-workmailNuovo fronte nella guerra delle nuvole. Il colosso annuncia l’apertura del servizio Amazon WorkMail, un servizio e-mail business con supporto ai client e-mail desktop e mobile esistenti basato sul cloud. È neanche tanto velatamente un attacco alla supremazia del segmento mail-nel-cloud di Google, che con Gmail ha fatto moltissimo: ha costruito buona parte della sua base di utenti registrati, sbloccato il mercato della mail e poi dello storage online, ha avviato un processo di penetrazione nel mondo business con l’offerta di servizi di mail aziendali, e comunque ha cavalcato la consumerizzazione.

Adesso invece è la volta del colosso di Seattle, che con Amazon WorkMail offre agli utenti la possibilità di accedere alla propria casella di posta elettronica, ai contatti e ai calendari utilizzando Microsoft Outlook, Apple Mail (su Mac OS X), i browser web o le app di posta elettronica native di iOS e Android. È inoltre possibile integrare Amazon WorkMail con la directory corporate esistente e gestire sia le chiavi di crittografia dei dati che il luogo in cui i dati sono memorizzati.

Amazon WorkMail è attualmente disponibile solo in alcuni servizi geolocalizzati dei datatencer di Amazon: nelle regioni US East (nord Virginia), US West (Oregon) e EU (Repubblica d’Irlanda), al costo di 4 dollari per utente al mese, comprensivi di 50 GB di spazio di archiviazione per ogni utente.

Amazon WorkMail è stato annunciato come preview nel gennaio 2015, e da allora sono state aggiunte o migliorate diverse funzionalità: è stato integrato il supporto al protocollo Exchange Web Services (EWS) per il supporto ai client su Mac OS X, è stato aggiunto uno strumento di migrazione per semplificare il passaggio da Microsoft Exchange a Amazon WorkMail, è stato esteso il servizio alla regione US West (Oregon), è stata introdotta la possibilità di creare e prenotare risorse come la conference room, i sistemi VTC e simili, sono state aggiunte le certificazioni ISO 27001, 27017 e 27018.

Nel corso del 2016 è inoltre prevista l’integrazione dell’interoperabilità tra Microsoft Exchange e Amazon WorkMail (fornendo così agli utenti la possibilità di accedere a una rubrica utenti comune ai due servizi) e il supporto all’archiviazione dei messaggi di posta elettronica.

Huawei Mate 8 android 6.0

Huawei Mate 8

huawei-mate-8CES 2016, Huawei presenta il Mate 8
Fotocamera da 16 megapixel e due giorni di autonomia. 
Huawei Mate 8 è uno tablet Android avanzato e completo sotto tutti i punti di vista con alcune eccellenze. Dispone di un grande display da 6 pollici e di una risoluzione da 1920×1080 pixel che è la più elevata attualmente in circolazione. Le funzionalità offerte da questo Huawei Mate 8 sono veramente tante e all’avanguardia. A cominciare dal modulo LTE 4G che permette un trasferimento dati e una navigazione in internet eccellente. 

Questo Huawei Mate 8 è un prodotto con pochi competitor per ciò che riguarda la multimedialità grazie alla fotocamera da ben 16 megapixel che permette al Huawei Mate 8 di scattare foto di alta qualità con una risoluzione di 4608×3456 pixel e di registrare video in alta definizione alla risoluzione di 1920×1080 pixel. Lo spessore di 7.9mm è veramente contenuto e rende questo Huawei Mate 8 ancora più spettacolare.

Las Vegas – Dopo soli quattro mesi dall’ultimo lancio, Huawei ha già presentato il suo nuovo prodotto di punta: il Mate 8 ha lo stesso schermo da 6 pollici dal Mate S presentato all’IFA e dimensioni sempre contenute e addirittura leggermente ridotte rispetto al modello precedente, grazie a un rapporto tra corpo e display dell’83%.
La scocca è in alluminio, il vetro è curvato con taglio diamante.

La fotocamera principale è un sensore Sony da 16 megapixel, mentre quella anteriore è da 8 megapixel. Negli ultimi 3 anni, Huawei ha investito 98 milioni di dollari per sviluppare il primo sensore che offrisse maggior velocità e precisione di messa a fuoco.
Mate 8 è il primo smartphone dotato di processore octa-core Kirin 950 e grazie alla sua batteria da 4000 mAh e un bilanciamento tra efficienza energetica e prestazioni permette di raggiungere fino due giorni di autonomia, che si riducono a 17 ore in caso di riproduzione video o 20 ore in navigazione – ma si può avere un giorno intero d’uso con appena 30 minuti di carica.

Migliorata anche la gestione del sensore dell’impronta digitale, posto ancora sul retro e ora di forma rotonda, come anche nel Nexus 6P.

Il sistema operativo è Android 6.0 Marshmallow, arricchito con le funzioni dell’interfaccia EMUI 4.0: tra le altre, lo split-screen tra applicazioni, la possibilità di usare la nocca per sbloccare funzioni speciali (con un dito si cattura lo schermo, con due si accorcia un video da condividere).

Già annunciato a novembre in Cina, Mate 8 arriverà in 30 paesi di Europa a 599 euro per la versione da 32 GB con 3 GB di RAM e 699 euro per la versione da 64 GB con 4 GB di RAM.

Lenovo-razer-insieme-per-gaming-futuro

Lenovo razer insieme per il gaming del futuro

Lenovo-Razer-EditionI computer Lenovo Razer Edition fondono l’estetica della serie Y e il know-how dei due colossi.

Il mondo del gaming ha un nuovo giocatore sulla piazza, è Lenovo Razer Edition, nuova serie di computer ad altissime prestazioni nata dalla collaborazione di due giganti del settore come Lenovo e Razer.

L’idea è di fondere le conoscenze di entrambi a livello hardware (in cui spicca Lenovo) e software (la specialità di Razer). Ancora non ci sono informazioni a livello di specifiche, ma è lecito aspettarsi faville: l’estetica dei nuovi computer, che saranno presentati al CES di gennaio, sarà simile a quella della Serie Y di Lenovo, ma ora i dettagli in rosso lasciano il posto al verdebrillante di Razer.

 Razer dal canto suo ha anche annunciato Blade, portatile da 14 pollici dedicato al gaming con display QHD (3200×1800), Intel Core i7 Quad-core, 16 GB di Ram, scheda grafica NVIDIA GeForce GTX 970M, memoria SSD da 128 a 512 GB e l’immancabile tastiera retroilluminata. Il tutto in soli 17 millimetri di spessore e 2 chili di peso. L’arrivo da noi è previsto per il 2016.